Adesso é il cellulare a dirti casa fare

Adesso é il cellulare a dirti casa fare

Adesso é il cellulare a dirti casa fare 150 150 URBANOHUMANO

Se pensavate che i cellulari erano già abbastanza dotati delle utility più svariate, vi eravate sbagliati.
Stavolta la telefonia ha fatto un passo in avanti verso una nuova era: quella in cui il cellulare ha la capacità di “conoscere” le abitudini e le preferenze del suo proprietario, consigliandolo sulle cose da fare durante la giornata.
Il nome del software capace di questo è Magitti, sviluppato dai ricercatori del Palo Alto Research Center (PARC), laboratorio fondato nel 1970 come parte della Xerox Research, e conosciuto per l’ideazione delle stampanti laser, della GUI (Graphical User Interface) e del protocollo Ethernet.

Magitti è dotato di intelligenza artificiale, poiché “apprende” dalle scelte del suo utilizzatore, immagazzinandole ed elaborandole al fine di fornire suggerimenti sempre più precisi e conformi ai gusti dell’utente.
Per di più, per definire meglio il profilo del suo proprietario, vaglierà ed elaborerà anche sms, e-mail inviate e ricevute e appuntamenti nel calendario.
Inoltre, l’utente può interagire con esso, mostrando le preferenze dei luoghi da visitare e il relativo livello di gradimento.
“Prevede le attività possibili”, ha detto Bo Begole, co-responsabile del progetto, “per esempio, i bar saranno visualizzati durante le ore del mattino, i negozi durante tutto il giorno, e i pub, i ristoranti e i cinema di notte”.

Secondo quanto scritto sul magazine Technology Review “Quando una persona usa un telefono cellulare che possiede il software Magitti, immediatamente visualizza un elenco di indicazioni.
Se è mezzogiorno, il software potrebbe suggerire ristoranti locali. Se si tratta delle 3 del pomeriggio, potrebbe raccomandare una vicina boutique per lo shopping. Se sono le 9 di sera, potrebbe mostrare un elenco di pub.
Col passare del tempo, queste comunicazioni cambieranno in base a quanto Magitti imparerà dai comportamenti e dalle preferenze dell’utente.
Il software impiega algoritmi di intelligenza artificiale che sono stati tradizionalmente usati nella ricerca per dare indicazioni su misura. Se, per esempio, una persona preferisce pranzi poco costosi e cene più costose, Magitti prenderà atto di questo (confrontando la posizione GPS del ristorante con un database di stabilimenti) e offrirà indicazioni corrispondenti. ”

Il software che studia i nostri interessi e riesce a rielaborarli per suggerirci cosa fare è una novità davvero stupefacente, e se state pensando alla privacy e alle informazioni che potenzialmente potrebbero essere utilizzate per altri scopi, quali per esempio ricerche e statistiche, non preoccupatevi: l’analisi dei dati personali ha luogo sul palmare e non sul server dell’azienda, assicura Begole, sottolineando anche il fatto che il Giappone ha norme fra le più rigorose al mondo per quanto riguarda la protezione della privacy dei consumatori.
Per funzionare, ovviamente, c’è bisogno di una connessione internet e di un modulo GPS, al fine di recuperare informazioni su locali e negozi in base al luogo in cui ci si trova.

Per quanto riguarda il suo utilizzo, l’interfaccia di Magitti è davvero user friendly, semplice ed intuitiva, assicura Elinor Mills, giornalista di CNET News.com, che ha avuto l’opportunità di provare questa applicazione.
Magitti sarà testato per tutto il 2008 da un gruppo dagli esperti del Dai Nippon Printing (DNP), la prima compagnia giapponese di stampa su larga scala, per essere presentato, salvo complicazioni, nel 2009 in Europa.
Per ulteriori informazioni, potete visionare il comunicato stampa del Palo Alto Research Center del 26 Settembre scorso.

fonte: www.giovani.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Your Name (required)

Your Email (required)

Subject

Your Message